Azienda


Apicoltore per passione

FilippoQuella per l’apicoltura è una passione che Filippo Leonardi coltiva dall’infanzia. Già alla sola età di dodici anni inizia ad occuparsi degli alveari acquistati dal padre ai piedi dell’Etna e, nel 1984, intraprende l’attività di apicoltore.
La passione per le api e l’amore per la natura che le circonda, hanno permesso importanti investimenti finanziari e continui aggiornamenti volti ad acquisire nuove competenze nel settore, portando l’azienda familiare ad un altissimo livello di qualità. L’innata devozione verso il mondo delle api, quell’accostamento quasi paterno al loro mondo e alle loro abitudini, quella scrupolosa osservanza verso le leggi di madre natura vengono riconosciuti nel 2000 con la certificazione ufficiale di azienda biologica.
Dopo trent’anni di esperienza e di dedizione al lavoro che finisce per coinvolgere anche la moglie Rosetta, nel 2002, Filippo Leonardi decreta con orgoglio la nascita di Solmielato. La genuinità garantita e la voglia di portare avanti il proprio lavoro secondo importanti valori hanno portato inoltre l’azienda ad associarsi ad Addiopizzo. Filippo crede profonda- mente nel suo lavoro, ama la sua azienda e rispetta il territorio dove lui stesso è nato e soprattutto opera.

 

La grande famiglia delle Api

Alla base della filosofia aziendale di Solmielato c’è il rispetto e l’attenzione verso le sue 700 famiglie di api e la certificazione di azienda ad agricoltura biologica ottenuta nel 2000 ne garantisce la perfetta genuinità. Il metodo d’allevamento messo a punto da Filippo Leonardi si basa su pochi ma imprescindibili principi: primo fra tutti l’accurata selezione dei ceppi di api più resistenti alle malattie, meno aggressivi e più produttivi. In tal modo solo le razze più forti e sane producono e ciò aumenta notevolmente gli standard qualitativi del miele.
Le condizioni ambientali dedicate alle piccole api, inoltre, sono curate nei minimi dettagli: telai di cera di opercolo sempre nuovi; alveari adagiati su pedane rialzate da terra almeno 40 centimetri per allontanare umidità e altri fattori sfavorevoli; scorte di miele usate per il nutrimento delle api e mai completamente sottratte loro. Il meraviglioso sfondo dell’Etna che protegge il territorio di Zafferana Etnea, con la sua maestosità, rappresenta il cuore dell’azienda e, attraverso l’amore di Filippo per il territorio e per le api, anche i ritmi di produzione seguono fedelmente dei tempi naturali. L’empatia raggiunta tra l’allevatore e le sue operaie è tale da avvertire il livello di stress delle api e dilatare quindi i tempi di produzione.

 

apiIl mondo naturale delle api

Le api operaie dal 20° giorno di vita fino alla fine svolgono uno dei compiti più duri e belli: la ricerca di nettare poggiandosi delicatamente su tuffi i fiori. Una sola goccia di miele è infatti frutto di migliaia di viaggi delle piccole operaie dall’alveare ai fiori e viceversa. Solmielato si preoccupa di garantire alle sue api le condizioni climatiche e naturali ottimali nel rispetto di madre natura. l migliori terreni a coltura biologica sono ogni anno selezionati da Filippo e dai suoi collaboratori fra quelli certificati dall’ente preposto per permettere alle sue api di tornare a casa sane e salve e di portare nelle arnie un nettare di alta qualità. Le api sono il termometro naturale dell’ambiente. Dove non vivono le api, l’ecosistema diventa rischioso per la vita di tutti gli esseri viventi e per la salute  dell’uomo.

 

Innovazione e tradizione

Le tecniche di produzione adottate da Solmielato si concentrano esclusivamente su: estrazione, conservazione e confezionamento.
La natura fa il resto.
Estrazione: avviene, secondo la tradizione artigianale, grazie all’utilizzo di macchinari in acciaio che garantiscono igiene a livelli altissimi.
Conservazione: il miele viene conservato all’interno di celle frigorifere ad una temperatura di 12°/14° che ne mantiene inalterata la qualità.
Confezionamento: la conclusione del processo produttivo prevede che il miele venga ammorbidito (mai sciolto) per 48 ore ad una temperatura che si mantiene sempre sotto i 40°.
La cura delle api, del loro alveare e il totale rispetto del loro ecosistema garantisce la cremosità e la fine cristallizzazione del miele che, lascia sentire al gusto, tutta la passione che accompagna da sempre Solmielato.
Leonardi ha affiancato al lavoro artigianale la precisione di attrezzature e macchinari automatici e semiautomatici d’avanguardia che, nel rispetto della materia prima, garantiscono freschezza e qualità suprema al prodotto.